RSS

Translate

giovedì 26 settembre 2013

E' arrivato l'autunno...

                                                     ... un periodo pieno di colori


E' arrivato l'autunno anche se il meteo ci regala ancora giornate davvero piacevoli.


.
L''equinozio d'autunno,  segna la fine della bella stagione. Dal latino "aequinoctium", ovvero "notte uguale", l'equinozio è quel momento della rivoluzione terrestre intorno al Sole in cui questo si trova allo zenit dell'equatore. Una circostanza che si verifica due volte durante l'anno solare, determinando una posizione dei raggi solari perpendicolari all'asse di rotazione della Terra.




Gli equinozi occorrono a sei mesi di distanza l'uno dall'altro, a marzo e a settembre. Analogamente ai solstizi, sono convenzionalmente assunti come momento di avvicendamento delle stagioni astronomiche sulla Terra. Nell'emisfero boreale l'equinozio di marzo segna la fine dell'inverno e l'inizio della primavera, mentre quello di settembre termina l'estate e introduce l'autunno. Viceversa accade nell'emisfero australe, dove l'autunno entra all'equinozio di marzo e la primavera in quello di settembre.
All'equinozio, però, sono collegati anche miti e leggende. Nell'antichità, per molte culture, l'Equinozio d'Autunno è un giorno di celebrazioni. Nella tradizione iniziatica questo momento rappresenta un passaggio, un tempo per la meditazione, per rivolgersi all'interno, durante il quale la separazione tra ciò che è visibile e ciò che è invisibile si assottiglia sin quasi a scomparire.
Nella memoria dei Celti, invece, l'Equinozio autunnale veniva festeggiato col nome di Mabon: il giovane dio della vegetazione e dei raccolti. Indicato col nome di Maponus nelle iscrizioni romano-britanne, è il figlio di Modron, la Dea Madre: rapito tre notti dopo la sua nascita, venne imprigionato per lunghi anni fino al giorno in cui venne liberato da Culhwch, cugino di Re Artù. A causa del suo soggiorno ad Annwn, Mabon rimase giovane per sempre. Il suo rapimento è l'equivalente celtico del rapimento greco di Persefone.




E' un periodo magico, le foglie dai mille colori dalle molteplici sfumature cadono, la natura si prepara al lungo inverno...
E le nostre chiome?

Si sa, l'autunno come la primavera è un periodo dove si accentua la caduta dei capelli...
Cosa fare?
Impacchi fortificanti e nutrienti almeno una volta la settimana.
E poi colorarsi con le polveri naturali che oltre a colorare rinforzano e nutrono a fondo la fibra capillare










Il Team
Henna's Bazar 

0 commenti:

Posta un commento