RSS

Translate

lunedì 18 aprile 2016

PECCATO...





Questo referendum era un'opportunità per cambiare anche in minima parte le cose, ma purtroppo per molti non era importante.

Il pianeta su cui camminiamo tutti i giorni valeva la pena di essere aiutato a non essere usurpato, stuprato e continuamente deriso da uno dei suoi figli:l'essere umano.

Grazie a tutti quelli che si sono recati alle urne, che hanno votato che hanno espresso la loro opinione smettendola di delegare sempre agli altri le decisioni.

Chi come noi ama terribilmente questo pianeta non smetterà mai di difenderlo e di sostenerlo.

L'essere umano è sempre più nemico della terra e sempre più amico della sua auto distruzione, siamo oramai troppo impegnati nella nostre vitine per renderci conto che c'è qualcosa di più grande che ci appartiene.

Quando avrete la possibilità di restare incantati davanti ad un tramonto , una cascata pensate che la terra ci da tanto e che noi non le diamo nulla.

Il profitto non può continuare a vincere su tutto, questo pianeta ha la capacità di produrre tutto ciò che ci serve a costo 0 , siamo noi che abbiamo inventato schemi del controllo dove tutto è merce.

Speranzosi che tutto possa ancora cambiare, che si ritorni ad ammirare la grande forza ,la maestosità di questa meravigliosa magia chiamata Terra...

Quando non ci sarà rimasto più nulla allora cosa faremo???

Noi non vogliamo un mondo di plastica....il pianeta è sempre più a misura d'uomo ma di quale tipo di uomo...

Cambiare è possibile le piccole azioni fanno la differenza!


Peccato abbiamo perso una grande occasione, l'occasione di salvaguardare di difendere il pianeta!










0 commenti:

Posta un commento